realizzazione-cancelli-ferro-milano

Installazione cancelli e recinzioni: tutte le possibili casistiche.


Chi ha necessità di recintare una proprietà può farlo in completa autonomia oppure deve richiedere permessi e autorizzazioni per non incorrere in un abuso edilizio? In questo articolo chiariamo qualche dubbio in merito all’installazione di una recinzione, in particolare quando questa rientra nelle attività di edilizia libera e quando invece è necessario il rilascio del permesso di costruire.

Carpenteria-metallica-per-la-realizzazione-di-cancelli-in-ferro-Milano

Cosa dice la normativa italiana.


L’installazione di una nuova recinzione necessita di permessi dedicati in alcuni specifici casi, ovvero:

  • del permesso di costruire se la recinzione modifica irreversibilmente l’assetto urbanistico;
  • dell’autorizzazione paesaggistica se la recinzione ha un impatto significativo sul paesaggio circostante.

In particolare, nella sentenza n. 5276/2013 il Tar Lazio Roma espone che «le opere di recinzione del terreno non si configurano come nuova costruzione, per la quale è necessario il previo rilascio di permesso di costruire, quando, per natura e dimensioni, rientrino tra le manifestazioni del diritto di proprietà, comprendente la delimitazione e l’assetto delle singole proprietà». In questa descrizione rientra «la recinzione eseguita senza opere murarie, costituita da una semplice rete metallica sorretta da paletti in ferro, la quale costituisce installazione precaria e non incide in modo permanente sull’assetto edilizio del territorio». Questo significa che le recinzioni metalliche che non richiedono opere murarie e che non modificano in modo permanente il territorio rientrano a tutti gli effetti nelle attività di edilizia libera. In questo specifico caso non sono quindi necessarie particolari documentazioni, perché l’installazione di questo tipo di recinzioni rientra nel diritto di delimitare la proprietà privata per fini di sicurezza, purché sia rispettata l’osservanza dei vincoli paesaggistici.

installazione-recinzioni-milano

La situazione è diversa quando il progetto prevede la realizzazione di una recinzione caratterizzata da un muretto di sostegno in calcestruzzo e rete metallica o inferriata sovrastante. In questo caso dimensioni e materiali scelti per l’intervento determinano una modifica notevole dell’assetto urbanistico e territoriale. La recinzione viene dunque classificata come nuova costruzione e necessita del permesso di costruire. Gli immobili e le proprietà ubicate in zone di particolare pregio artistico, paesaggistico e storico sono tutelate dalla legge italiana attraverso il vincolo paesaggistico con il duplice obiettivo di preservarle e limitare nuove opere edilizie che possano danneggiarle. In questo caso, prima di effettuare qualunque tipologia di intervento (nuova costruzione, recinzione, ampliamento di immobili preesistenti…) è necessario richiedere un’autorizzazione specifica per evitare di commettere un abuso edilizio.

Se hai ancora qualche dubbio in merito, puoi rivolgerti a noi di CGS Metal: siamo attivi a Milano e provincia con servizi di realizzazione e installazione cancelli e recinzioni, ma non solo! La nostra carpenteria metallica esegue tante altre lavorazioni in ferro ed è in grado di supportare ogni cliente anche con le informazioni relative alle diverse pratiche burocratiche o legali del caso.